Selle SMP vicina a Valcar-PBM anche nel 2018

Non solo le atlete useranno questo prodotto Made in Italy al 100%, ma contribuiranno anche al suo sviluppo attraverso una serie di test specifici presso SMP per migliorarne ulteriormente la qualità.

Anche nel 2018 Selle SMP sarà a fianco della squadra ciclistica femminile Valcar – PBM così come era successo nel 2017, quando le élite della squadra blu fucsia diventò a tutti gli effetti una squadra UCI.

Una collaborazione quella tra Selle SMP e Valcar – PBM che ha come denominatore comune la voglia di valorizzare il Made in Italy in Italia e nel mondo. Infatti, così come Valcar – PBM ha solo atlete italiane nel suo organico, allo stesso modo Selle SMP è italiana al 100% con produzione di ogni sua componente in Italia.

“Il nostro è vero Made in Italy” spiega Maurizio Schiavon, titolare di Selle SMP “e da sempre la nostra azienda è vicina al ciclismo femminile. Quello di Valcar – PBM è un progetto interessante dal punto di vista sportivo, perché oltre alla squadra élite questa squadra ha anche un vivaio che dà una chance a tante giovani ragazze di far bene in questo sport”.

Un’importante collaborazione che prosegue con la totale disponibilità da parte della Valcar – PBM di contribuire allo sviluppo e al miglioramento dei prodotti SMP. Infatti proprio Silvia Persico, vincitrice della classifica finale del Selle SMP Master Cross e convocata alla prossima Ronde van Drenthe in programma domenica 11 marzo, ha lavorato insieme a SMP prestandosi ad accurati studi e test per aumentare la qualità dei prodotti dell’azienda di Casalserugo (PD).

“L’anatomia e l’ergonomia di una sella sono fondamentali – spiega Maurizio Schiavon – e il nostro obiettivo è creare e trovare i modelli giusti per ogni atleta con particolare attenzione al mondo femminile. Queste cicliste passano molte ore sulla bicicletta e l’importanza di una seduta perfetta è cruciale, anche per le tante donne che praticano questo sport non solo a livello professionistico, ma anche a livello amatoriale”.